Strategie vincenti per guadagnare con le opzioni binarie

A differenza di quanto si potrebbe essere tentati di pensare, il trading di opzioni binarie non è una mera questione di fortuna ed esistono valide strategie che possono essere applicate per realizzare profitti.

Nel trading professionale, esistono due principali categorie di strategie a lungo termine: l’analisi tecnica (o grafica) e l’analisi fondamentale. Parleremo anche di due sistemi utilizzati da alcuni trader, la martingala e gli strumenti di tendenza, e dei rischi che comportano.

Trading con l’analisi tecnica

Questo tipo di analisi consiste nello studio dei grafici degli andamenti storici del valore degli asset, allo scopo di prevedere quelli futuri. La teoria su cui si basa questo tipo di analisi è che il mercato tenda, nel corso degli anni, a riprodurre schemi di andamento simili, che possono essere riconosciuti attraverso l’analisi delle curve dei loro grafici. In rete sono disponibili diverse risorse che permettono di approfondire i metodi, gli indicatori e i classici schemi utilizzabili per la previsione di questi “ricorsi” dei mercati, nonché delle strategie a essi associate.analisi tecnica opzioni binarie

Trading con l’analisi fondamentale

Un’altra teoria che viene applicata nel trading di opzioni binarie è quella dell’analisi fondamentale. Questo tipi di analisi cerca di prevedere i futuri andamenti delle varie tipologie di asset basandosi sulle statistiche economiche globali. Il crollo dei titoli bancari e dei fondi di investimento delle recenti fasi di crisi finanziaria, per esempio, costituiscono esempi di opportunità di guadagno. Anche a livello nazionale, numerosi indicatori economici, quali PIL, tasso di disoccupazione, ecc. (facilmente reperibili in rete) consentono di fare previsioni basate su parametri dell’economia reale. Questo tipo di analisi si rivela spesso proficua nel campo delle opzioni binarie sul mercato forex.

Sistemi rischiosi: indicatore di tendenza dei trader e martingala

Alcuni sistemi empirici consigliati su siti di trading, nascondono in realtà rischi potenzialmente elevati. Tra questi, riteniamo che siano da evitare i cosiddetti “strumenti di tendenza dei trader”, che alcuni broker di opzioni binarie mettono a disposizione degli utenti. Pur basandosi sulla tendenza dei trader della piattaforma, in termini di percentuali di posizioni call e put (acquisto e vendita), non rappresentano assolutamente un indicatore della qualità delle decisioni prese dalla massa degli investitori.

Un altro sistema molto rischioso è la cosiddetta martingala. Si tratta di un metodo che, in teoria, promette profitti più elevati a fronte di un maggiore rischio di perdita. In pratica, il sistema consiste nel raddoppiare le posizioni perdenti finché non se ne verifica una vincente. È facile calcolare che esso può rapidamente condurre il trader a bruciare l’intero capitale depositato, prima di raggiungere il risultato sperato.

Consigli per chi investe nelle opzioni binarie

Agendo sulla base delle analisi scientifiche a cui abbiamo accennato sopra, un buon punto di partenza è quello di ridurre i rischi. Questo significa avere un piano di trading (o di money management) che si basi sul principio di non investire mai più del 5% del capitale depositato in un’unica posizione. Un altro principio è evitare di puntare su posizioni che, in realtà, possono risultare collegate fra loro, come per esempio diverse coppie forex di cui fa parte la stessa valuta (euro, dollaro, ecc.).

Anche i fattori psicologici contano e le emozioni non sono mai buone consigliere. Bisogna evitare sia i facili entusiasmi sia il tipico meccanismo del giocatore d’azzardo che continua a scommettere per rifarsi delle perdite e osservare sempre l’aureo principio di non investire mai più di quanto ci si possa permettere di perdere.

I segnali di trading per le opzioni binarie

Uno strumento importante per orientare le scelte di chi desidera guadagnare con le opzioni binarie sono i cosiddetti “segnali di trading”. Molte piattaforme, infatti, offrono servizi di questo genere per aiutare i propri investitori a prevedere correttamente le tendenze dei mercati finanziari. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

I segnali di trading per le opzioni binarie possono innanzitutto fornire due diverse principali indicazioni di movimento del mercato: al rialzo (con massimi e minimi crescenti) e al ribasso (massimi e minimi decrescenti). Esiste poi una terza fase dei movimenti di mercato, definita “laterale” in cui i valori di mercato tendono a oscillare in uno specifico intervallo, i cui estremi vengono detti anche supporti e resistenze. Una fase di questo tipo può avere due sbocchi, di fatto opposti: un’inversione o una continuazione di tendenza.

Un’attenta analisi delle fasi può fornire preziose indicazioni, anche temporali, ai trader per sfruttare le posizioni migliori, ottenendo così significativi guadagni.

I dati macroeconomici come segnali di trading

I mercati finanziari reagiscono sempre alla pubblicazione di importanti dati macroeconomici e ciò influisce sui prodotti derivati, come le opzioni binarie. In corrispondenza alla pubblicazione di dati rilevanti (per esempio rating di economie nazionali, approvazione di leggi a sostegno dell’economia, alleggerimento della fiscalità, ecc.) si possono spesso identificare opportunità di trading proficue, la cui durata statistica è mediamente di circa un’ora.

Trading Opzioni Binarie

La maggior parte delle piattaforme di trading online semplifica il lavoro dei propri clienti pubblicando regolarmente indicazioni sui segnali di trading, fondamentalmente basate su dati come quelli a cui abbiamo appena accennato. L’attenzione puntuale a queste informazioni privilegiate può fare la differenza e trasformarti in un trader di successo.

A seconda delle piattaforme, tale servizio può essere gratuito oppure legato a un’iscrizione a pagamento. Trai broker di opzioni binarie che offrono un servizio di segnali di trading gratis, ci sono: TopOption, che offre anche un’ampia sezione dedicata a video ed e-book didattici; 24option, una delle piattaforme più affermate che propone un servizio gratuito di segnali di trading, aggiornato ogni ora e disponibile direttamente all’interno della propria piattaforma; tale servizio di qualità è però riservato ai titolari di conti con deposito minimo di 3000€.

Anche Banc de Binary, una delle prime piattaforme europee di trading binario, fornisce segnali di trading gratuiti ai propri utenti, che possono riceverli via email, SMS o altro. Per riceverli, basta iscriversi gratuitamente alla piattaforma, creando un account.

L’elenco dei broker che elaborano segnali di trading per i propri clienti è ancora molto lungo: tra questi, ci sono IQ Option, OptionWeb, e OptionTime. Maggiori informazioni sulle caratteristiche del servizio sono disponibile sul sito di ciascun broker.

Robot di opzioni binarie: cosa sono?

Il trading online di opzioni binarie, si sa, è divenuto sempre più popolare, complici anche la crisi economica che rende difficile valorizzare i propri capitali e la sempre più capillare diffusione di internet. Ciò ha attratto verso questa forma di speculazione finanziaria una grande massa di investitori non professionisti.

Anche per chi non ha una conoscenza approfondita delle dinamiche dei mercati finanziari o, semplicemente, ha altre attività lavorative cui dedicare il proprio tempo, sono stati quindi creati i robot di opzioni binarie. Vediamo insieme di cosa si tratta.

migliori robot di opzioni binarie

I programmi robot, detti anche solo “bot” nel gergo informatico, non sono altro che software creati per automatizzare attività anche complesse che altrimenti l’utente dovrebbe svolgere in prima persona sul computer. I robot di opzioni binarie, quindi, sono software resi disponibili dalle piattaforme di intermediazione del settore per consentire agli utenti di scegliere ed effettuare i propri investimenti in modo completamente automatico.

In pratica, i robot di opzioni binarie sono composti da una serie di algoritmi di analisi che scandagliano e analizzano il mercato al tuo posto, individuando in base a precisi parametri matematici le tendenze più favorevoli (i cosiddetti segnali di trading) e acquistando automaticamente le opzioni che permettono di guadagnare speculando sulle variazioni di prezzo di specifici asset.

In questa maniera, un po’ come avviene con il consulente interno alla propria banca di fiducia, il cliente non deve preoccuparsi o impegnare il proprio tempo prezioso per osservare le dinamiche del mercato o studiare manuali di analisi economico-finanziaria. Basta configurare il funzionamento del robot di opzioni binarie in base ai propri parametri generali (come il trade minimo) e, al momento giusto, passare direttamente all’incasso.

Come sappiamo, le opzioni binarie sono uno strumento speculativo legato a un asset (un bene, che può essere a seconda dei casi una valuta, una materia prima, un indice o un titolo azionario) e a una scadenza. In pratica, si guadagna prevedendo correttamente la tendenza, al rialzo o al ribasso, del valore dell’asset prescelto al momento della scadenza dell’opzione (che è detta binaria proprio perché prevede solo due possibili valori, alto o basso). I rendimenti, a seconda del tipo di asset, della scadenza e delle condizioni accordate dal broker possono essere molto elevati, raggiungendo tipicamente l’80-85% del capitale investito. Il trader conosce in anticipo sia l’entità del possibile profitto (cioè la percentuale di rendimento specifica per quella posizione), sia quella della possibile perdita, che è pari all’intero ammontare del trade (salvo parziali rimborsi riconosciuti da alcuni broker in caso di posizione perdente).

In sostanza, quindi, i robot di opzioni binarie consentono di automatizzare il lavoro di investimento, proprio come se ci si rivolgesse a un esperto, applicando sistemi di calcolo sperimentati e conoscenza delle analisi di mercato per determinare le posizioni più favorevoli, in rapporto al trade minimo e al capitale investito dell’investitore. Un altro vantaggio dell’utilizzo dei robot da non sottovalutare è la razionalità. Chiunque si sia avvicinato al mondo delle opzioni binarie sa quanto la componente emotiva possa, a volte, influire negativamente sulle decisioni del trader. I robot, invece, essendo sostanzialmente delle macchine, non hanno sentimenti e non si lasciano ingannare da false speranze o timori eccessivi.

Binary Option Robot gratis o a pagamento

Un’ottima possibilità di provare gratuitamente il funzionamento e i vantaggi dell’utilizzo di un robot di opzioni binarie è costituita da Binary Option Robot. L’installazione e la configurazione risultano semplici per l’utente, che deve solo seguire le istruzioni delle schermate, chiare e comprensibili.

Si tratta di un software autorizzato a operare con tre piattaforme conosciute e affidabili del mondo delle opzioni binarie: TopOption, SetOption e StockPair.

Binary Option Robot è disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento (79 euro, coperti da garanzia soddisfatti o rimborsati di 60 giorni); entrambe le versioni sono illimitate nel tempo e consentono di scegliere uno dei 3 sistemi di trading supportati (Classico, Martingala, Fibonacci). Naturalmente, la versione gratuita presenta alcune limitazioni in termini di transazioni simultanee massime, asset disponibili, ecc., che possono essere scoperte nel dettaglio sul sito di Binary Option Robot.

Per provare Binary Option Robot gratis, basta iscriversi al sito e scaricare l’applicazione qui.

Vantaggi di un conto demo per opzioni binarie

Per chi si affaccia al mondo del trading online, un conto demo per opzioni binarie è il modo ideale per prendere confidenza con le piattaforme e con il funzionamento di questa attività, senza perdere denaro. I conti demo gratuiti sono stati inventati appositamente per consentire agli utenti di avvicinarsi alle opzioni binarie senza timore e senza dover effettuare alcun deposito.

Le opzioni binarie, anche grazie alla loro semplicità, sono tra le possibilità più diffuse e apprezzate del trading online. Nate grazie a internet, consentono di “puntare” sugli andamenti di specifici asset sui mercati finanziari in modo veloce e immediato, senza dover necessariamente conoscere tutti gli elementi tecnici delle tradizionali modalità di investimento.

Attirano sia i trader principianti che i più esperti, proprio grazie alle loro caratteristiche di semplicità, rapidità ed elevati rendimenti, che possono variare dal 65% sino a oltre il 500% del capitale investito. Oggi parleremo dell’interessante possibilità per i principianti di aprire un conto demo gratuito in cui fare pratica di trading online di opzioni binarie. Questo tipo di conto permette di operare con denaro virtuale, per sperimentare le varie possibilità e scenari, imparare a conoscere le piattaforme, senza rischiare un solo euro.

Il conto demo è la chiave per imparare come guadagnare con le opzioni binarie.

topoption

Caratteristiche dei conti demo

Il conto demo consente di operare con le opzioni binarie con denaro virtuale, esattamente come se lo si stesse facendo con il proprio denaro, provando le varie strategie.

I conti demo, a seconda delle piattaforme, possono prevedere caratteristiche diverse. I più favorevoli sono sicuramente quelli senza deposito, che permettono di iscriversi al sito di un broker in maniera completamente gratuita. Poi ci sono i conti demo limitati nel tempo (di solito settimane o mesi), che prevedono comunque che l’utente effettui un deposito iniziale (che non verrà usato per le operazioni demo). Esistono anche piattaforme che, pur richiedendo il deposito, consentono l’utilizzo del conto demo per un periodo di tempo illimitato. Infine, esistono conti demo soggetti a condizioni specifiche, da verificare caso per caso sul sito della piattaforma.

Vantaggi del conto demo

Tra i molti vantaggi dell’utilizzo del conto demo, ce ne sono alcuni a cui potrebbe essere meno ovvio pensare. Ad esempio, l’attività di trading online è caratterizzata da una forte componente emotiva a cui molti trader principianti non sono assolutamente preparati e che può fare brutti scherzi. Un conto demo permette di conoscere a fondo la propria personalità di trader e le proprie reazioni senza alcun rischio, una conoscenza che ti sarà molto utile in seguito, nelle situazioni reali.

Inoltre, un conto demo per opzioni binarie consente di capire gli errori e le scelte vincenti della propria strategia, monitorare la propria performance di trading nel corso di alcuni giorni, individuare i punti di forza e le debolezze del proprio sistema per migliorarlo.

Infine, il conto demo permette di conoscere a fondo le caratteristiche e le funzionalità di una piattaforma, per capire se funziona bene e se è adatta alle tue esigenze, nonché per sfruttarla appieno al momento di metterci soldi veri.

Scaricare e-book gratis sulle opzioni binarie

Un e-book gratuito, di semplice e agile lettura, può essere un ottimo modo di farsi un’idea generale del funzionamento delle opzioni binarie e del modo in cui è possibile guadagnare con esse. In questo articolo vi consigliamo due piattaforme di trading che mettono a disposizione documentazione gratuita scaricabile con la sola iscrizione al sito.

In rete, fioriscono da tempo manuali ed e-book sulle opzioni binarie scritti da molti sedicenti esperti, spesso anche a pagamento. Il vantaggio dei due link che vi suggeriamo è di permettervi di scaricare materiale del tutto gratuito, utile a fornire un inquadramento di massima e fornito da serie piattaforme di intermediazione operanti da anni nel settore.

Gli e-book gratuiti di TopOption

Dopo aver visitato la maggior parte dei principali siti di trading online e mobile di opzioni binarie, abbiamo individuato due interessanti sezioni da cui è possibile scaricare valida documentazione gratuita sull’uso di questi strumenti finanziari. Per guadagnare con le opzioni binarie, il primo passo è procurarsi le basi che ci evitino gli errori più comuni e le truffe. Per questo, consigliamo di utilizzare gli e-book forniti da operatori autorizzati di intermediazione. L’unico requisito per scaricare gli e-book è la creazione di un account, che non richiede di per sé alcun costo o deposito.

Per creare un account, quindi, basta inserire i propri dati nell’apposito modulo; si riceveranno così via email le credenziali necessarie per accedere al proprio conto e scaricare gratuitamente gli e-book sulle opzioni binarie disponibili nella sezione della formazione, senza effettuare alcun deposito. Vediamo quindi come fare.

ebook opzioni binarie

Come scaricare gli e-book sulle opzioni binarie

Come abbiamo detto, per scaricare gli e-book, basta visitare uno dei siti dei due broker di cui abbiamo parlato, rispettivamente TopOption. Su ciascuno dei due siti è possibile iscriversi inserendo i propri dati personali. In pochi istanti, riceveremo un’email di verifica all’indirizzo che abbiamo inserito nel modulo di iscrizione, con un link da cliccare per confermare la creazione del nostro account.

Una volta cliccato il collegamento presente nell’email, il nostro nuovo account sarà confermato automaticamente; potremo quindi accedere alla piattaforma con le credenziali che ci sono state fornite.

Sul sito di TopOption, i materiali di formazione sono disponibili dal menu principale, sotto Accademia, sempre dal menu principale del sito, selezionare la sezione dedicata alla videoteca e agli e-book.

All’interno dell’Accademia di TopOption, oltre ai video di formazione, sono attualmente disponibili 4 e-book scaricabili gratuitamente, ovvero: 10 grandi suggerimenti per il trading; Un negoziatore professionale in 5 passi; Impara l’arte delle opzioni binarie in 15 minuti; Diventa un guru dell’oro.

Cosa sono le opzioni binarie: una definizione

Tecnicamente, le opzioni binarie sono prodotti finanziari derivati di natura speculativa. Ciò significa che il trader (cioè l’investitore) persegue un’attività volta a lucrare sull’andamento dei prezzi di un bene (asset), a prescindere dal suo effettivo aumento di valore. Gli asset oggetto delle opzioni binarie possono essere di vario genere: tipicamente azioni, indici, valute e materie prime.

L’apertura dei mercati finanziari alla rete ha attratto il grande pubblico verso questi strumenti, anche grazie alla semplicità del loro meccanismo. Un altro elemento rilevante che attira capitali verso derivati e attività finanziarie speculative, come le opzioni binarie, è naturalmente il perdurare della crisi economica che rende difficile la valorizzazione dei capitali sui mercati tradizionali. Anzi, nei momenti difficili, l’elevata volatilità e le fasi di panico finanziario possono diventare grandi occasioni di arricchimento. Se il trader di opzioni binarie intuisce correttamente il trend di mercato, il suo investimento potrà fruttargli fino all’85%, anche se l’asset sottostante, in realtà, ha perso valore.

opzioni binarie

Cos’è veramente un’opzione binaria e quali sono le sue caratteristiche

Sostanzialmente, un’opzione binaria è una specie di “scommessa” sul valore di un asset a una data scadenza, rispetto al valore attuale. Supponiamo di prevedere che, entro un termine di sei ore, il valore dell’oro avrà subito un rialzo: l’opzione binaria vincente, in questo caso è “alto”, non a caso corrispondente all’inglese “call”, cioè all’acquisto, conveniente in caso di previsione al rialzo. Il caso opposto corrisponde all’opzione basso/put (cioè vendita, in caso di ribasso).

La caratteristica fondamentale dell’opzione binaria, oltre naturalmente all’asset a cui si riferisce, è quindi la scadenza. Le scadenze più comuni sono 60 secondi, 5 minuti, 15 minuti, 30 minuti, 1 ora e 24 ore. Tuttavia il trader può anche selezionare una scadenza personalizzata. Un tipo specifico di opzioni binarie sono le cosiddette one touch, con scadenza settimanale, che possono avere rendimenti molto elevati (oltre il 500%) a fronte però di un alto rischio, legato alla loro scarsa prevedibilità.

L’asset, che corrisponde allo strumento sottostante dell’opzione binaria, è per l’appunto l’azione, l’indice, la materia prima o la valuta al cui reale valore di mercato la posizione speculativa si riferisce. È importante sottolineare che l’aumento o il decremento di valore corrispondente all’opzione alto/basso può anche essere minimo, purché esattamente alla scadenza fissata.

Gli investimenti in azioni binarie in cifre

Abbiamo già detto che i rendimenti delle opzioni binarie possono oscillare, a seconda dei casi e dei broker opzioni binarie, dal 65% a oltre il 500%. Le somme investite (per singolo trade) possono variare, in base al proprio piano di trading, in un intervallo dai 5 euro fino ai 10.000 (e oltre).

Un altro concetto importante, utile per definire il piano di trading assieme al valore del trade, è il deposito. Le piattaforme richiedono di norma un deposito minimo, che in media si aggira attorno ai 200-250 euro. La relazione esistente tra deposito e trade minimo richiede di non mettere a rischio più del 5% del capitale depositato in un singolo trade. Supponendo di aver depositato 200 euro, il trade non dovrebbe quindi essere superiore ai 10 euro.

Le app mobile per fare trading di opzioni binarie

Data la sempre maggiore e rapida diffusione di smartphone e app mobile, è naturale che tali strumenti vengano resi disponibili anche nel mondo del trading online, tanto più che l’attività del trader si presta, per sua natura, a essere svolta ovunque e in qualsiasi momento.

Le varie piattaforme di trading online, quindi, fanno a gara per lanciare app mobile, sia per Android che iOS, in grado di enfatizzare la dinamicità e la flessibilità di questa attività finanziaria, attraverso strumenti tecnologici aggiornati. Praticamente tutti i migliori broker regolarmente autorizzati a operare in Italia secondo le regole della Consob offrono ormai app mobile che permettono di negoziare opzioni binarie sul proprio smartphone o tablet, oltre che sul computer.

In questo articolo, parleremo di questa possibilità, facendo riferimento a un paio di piattaforme tra le più note e prestigiose del settore.

Fare trading mobile su 24option

Per chi possiede un conto di trading su 24option, l’app mobile offerta da questo broker è disponibile in due diverse versioni, a seconda del sistema operativo del dispositivo da cui si opera:

  • App per smartphone e tablet Android, che puoi scaricare qui
  • App per iPhone e iPad (iOS), scaricabile qui

Rispetto al tradizionale utilizzo dal computer, l’innovativo trading mobile permette di accedere alle stesse possibilità di investimento, includendo senza limitazioni tutte le varie tipologie di opzioni binarie normalmente presenti su 24option.com. L’unica differenza, che d’altra parte vale per qualsiasi app, è che la connettività dipende in questo caso dalla rete cellulare e quindi la velocità dello scambio di informazioni potrebbe variare: una caratteristica che, soprattutto nelle opzioni binarie a breve termine, può in alcuni casi rappresentare un limite.

L’interfaccia è chiara e piacevole per l’utente, con il saldo del conto ben visibile in alto a destra nella schermata principale. Anche la navigazione è molto intuitiva e tutte le funzioni sono facilmente attivabili tramite menu a discesa e icone ben visibili.

app mobile per fare trading di opzioni binarie

Fare trading con 24option in qualsiasi momento della giornata

La comodità di poter controllare gli andamenti dei mercati in tempo reale è senza dubbio un elemento che rende l’utilizzo dell’app mobile di 24option particolarmente attraente per gli utenti di questa piattaforma. Essa consente anche di aprire nuove posizione in qualsiasi momento, sfruttando così al meglio i momenti più favorevoli, indipendentemente dai propri impegni personali.

Entrambe le versioni dell’app di 24option mettono a disposizione del trader tutte le possibilità di gestione del proprio conto che avrebbe lavorando dal computer, utilizzando le stesse credenziali di accesso, con appositi menu o pulsanti/icone per selezionare opzioni quali Alto/Basso, Intervallo; 60 secondi, ecc.

L’app di 24option ti consente quindi di avere un costante accesso ai mercati, controllando le ultime notizie e i grafici aggiornati dell’andamento degli asset che ti interessano, accedere al tuo conto, aprire nuove posizioni: in breve, tutte le funzionalità cui è possibile accedere dal computer.

Trading mobile con TopOption

Anche il broker opzioni binarie TopOption offre un’app, in versione Android o iOS, per consentire ai propri utenti di fare trading in assoluta libertà.

Le possibilità offerte dall’app di TopOption sono, anche in questo caso, le stesse offerte agli utenti che si collegano abitualmente da computer. In particolare l’utente può, sia su conti reali che su conti demo, accedere a tutte le funzioni di trading di opzioni binarie, quali ad esempio alto/basso, 60 secondi, one touch, coppie forex, ecc.

L’app consente di visualizzare tutti i propri movimenti, attraverso l’accesso alla cronologia, gestire i propri investimenti con le funzioni “raddoppia” e “prolunga”, per estendere la scadenza delle proprie posizioni, massimizzando così le proprie probabilità di successo e raddoppiando i profitti quando l’opzione binaria risulta vincente.

Per provare le funzionalità dell’app di trading mobile di TopOption, basta iscriversi alla piattaforma gratuitamente e scaricare l’app sul proprio dispositivo.

Bonus per opzioni binarie: come funzionano

Quasi tutte le piattaforme di trading di opzioni binarie offrono bonus per attrarre clienti. Ma è davvero tutto oro quello che luccica? I bonus sui depositi sono uno strumento promozionale largamente impiegato dai broker di opzioni binarie. Non tutti i bonus, però, sono uguali: vediamo quindi di fare un po’ di chiarezza in materia.

I siti di opzioni binarie offrono essenzialmente due tipi di bonus omaggio: quelli che si applicano al primo deposito dell’utente e quelli per i depositi successivi. I primi, di norma, sono più allettanti e hanno lo scopo evidente di spingere il cliente a superare gli ultimi dubbi o perplessità ad aprire un nuovo conto, per mezzo di un’ulteriore stimolo. Sui depositi successivi, invece, eventuali bonus sono di norma proporzionalmente inferiori e di solito seguono specifiche strategie commerciali della piattaforma. Per esempio, può essere offerto un bonus pari alla metà del deposito successivo con un limite massimo, oppure un bonus fisso in funzione di determinate fasce di importo del nuovo deposito.

Bonus binari opzioni

L’idea stessa di bonus omaggio suggerisce che si tratti di un importo immediatamente e incondizionatamente accreditato sul conto del trader. In realtà, le cose non stanno esattamente così, nella maggior parte dei casi. Proprio perché il bonus non è un regalo senza secondi fini, ma uno strumento di promozione commerciale, nella maggior parte dei casi il suo utilizzo per i propri investimenti sarà soggetto a condizioni. Questo serve, ad esempio, per evitare che i clienti approfittino di questa opportunità per prelevare fondi in omaggio senza investirli. Il principio a cui i broker opzioni binarie ricorrono è molto semplice: imporre al cliente che desidera usufruire del bonus di investire una somma proporzionalmente molto superiore, prima di poterne esigere l’eventuale prelievo.

Facciamo un esempio, per chiarire il meccanismo di funzionamento dei bonus. Se si depositano 100 euro, ricevendo un bonus del 50% (quindi 50 euro), una particolare piattaforma ci chiederà di investire in totale (su varie posizioni) 25 volte l’importo del bonus (cioè 1250 euro) prima di poter effettuare un prelievo di fondi. Naturalmente, è sempre possibile scegliere di non accettare il bonus, per evitare di essere soggetti a questi vincoli sui prelievi.

Bonus omaggio senza deposito

Più raramente, è possibile anche reperire su alcune piattaforme offerte di bonus che non richiedono di effettuare alcun deposito di denaro effettivo. Naturalmente, le condizioni a cui abbiamo accennato sopra saranno ancora più vincolanti per il cliente. Di fatto, nella maggioranza dei casi, a meno dell’improbabile eventualità di una straordinaria serie di posizioni vincenti, prima o poi l’utente che desidera usufruire del bonus finirà comunque per effettuare un deposito. Si tratta in ogni caso di iniziative specifiche, generalmente associate al lancio di nuove piattaforme.

Utilizzo di codici bonus

 Come per altri tipi di offerte internet, alcuni broker possono riconoscere anche codici che permettono di ricevere bonus omaggio (spesso comunque soggetti a condizioni, che è necessario verificare caso per caso). Tali codici possono essere distribuiti da siti affiliati o proposti dalle piattaforme di intermediazione stesse, in occasione di particolari iniziative promozionali.

Come funzionano le opzioni binarie a 60 secondi

Le opzioni binarie a 60 secondi, come la loro denominazione lascia intuire, sono una specifica tipologia di opzioni binarie con scadenza a soli 60 secondi. Si tratta di uno strumento altamente speculativo, che consente il cosiddetto “scalping”, cioè l’apertura e chiusura di posizioni in un breve arco di tempo.

Il loro rendimento medio si aggira attorno al 70-75%, decisamente interessante anche in rapporto all’estrema velocità con cui si possono realizzare tali guadagni (in pratica, in un solo minuto). È facile quindi intuire che i potenziali profitti complessivi possono essere molto elevati, a fronte di andamenti di mercato costanti e favorevoli.

Come si opera con le opzioni binarie a 60 secondi

In pratica, un’opzione binaria a 60 secondi è quindi una previsione dell’andamento del valore di un asset entro un tempo brevissimo (un minuto, appunto). Questa tipologia fa parte di una categoria più ampia di opzioni definite a breve termine, che possono comprendere anche posizioni a 30 secondi, 2 e 5 minuti). Selezionata la durata dell’opzione quindi, si deve scegliere l’asset (di solito, una valuta, una materia prima, un titolo o un indice azionario): la scelta di quelli disponibili dipende dal broker che si utilizza e spesso è limitata solo ad alcuni tipi di asset (tipicamente le coppie forex).

binarie opzioni 60 secondi

Quindi, si deve scegliere la previsione che, naturalmente, trattandosi di un’opzione binaria sarà Alto/Basso (corrispondente in inglese a Call/Put): rialzo o ribasso del valore dell’asset selezionato entro la scadenza dell’opzione (spesso indicati rispettivamente con una freccia verde verso l’alto e una rossa verso il basso).

A questo punto, si tratta di selezionare la somma investita (il valore del trade). La maggior parte di piattaforme prevede un intervallo minimo e massimo in cui si può scegliere l’importo da investire. In generale, si può partire da cifre molto basse (come 5, 10 o 20 euro) e arrivare fino a un massimo di 5000-10.000 euro. Questa scelta è fondamentale e deve essere riferita al proprio piano di trading (o money management): ricordiamoci che è possibile perdere tutto in 60 secondi, quindi investiamo solo una ragionevole percentuale del capitale investito disponibile.

A questo punto, abbiamo quasi finito. Il riepilogo dell’opzione ci mostrerà il guadagno potenziale che è possibile realizzare con l’operazione. Saremo quindi pienamente al corrente del massimo guadagno, oltre che della perdita possibile (il valore del trade). Questo è un passaggio di verifica, in cui controllare di non aver fatto errori nella digitazione.

Infine, l’ultimo passaggio è l’acquisto dell’opzione. Cliccando sul pulsante corrispondente, che a seconda della piattaforma potrà essere “Buy”, “Conferma” o magari “Apply”, renderai definitiva la tua scelta e i fondi saranno dedotti dal tuo conto.

Adesso non rimane che attendere 60 secondi, per conoscere immediatamente l’esito favorevole o sfavorevole del proprio investimento, per passare quindi all’opzione successiva (se lo si desidera).

Caratteristiche delle opzioni binarie a 60 secondi

Questo particolare tipo di opzioni binarie presenta specifici vantaggi e rischi. Perdite e guadagni possibili, come in ogni operazione di trading di opzioni binarie, sono sempre chiari e determinati prima dell’acquisto dell’opzione. Il rendimento (o payout) è espresso in percentuale, quindi ad esempio, investendo 100 euro con il 70% di rendimento (un valore medio), è facile calcolare che si guadagneranno 70 euro, mentre la perdita potenziale è pari alla somma investita, cioè appunto 100 euro. I rischi sono quindi più controllati di quanto potrebbe accadere con altri tipi di trading online, come i titoli azionari o il forex. Alcune piattaforme offrono un rimborso anche in caso di posizione in perdita, che di norma si aggira attorno al 10-15% della somma investita, come parziale protezione del capitale dell’utente.

Uno strumento fondamentale per le opzioni binarie (y per le Binary Option Robot) sono i grafici degli andamenti dell’asset di cui si acquista l’opzione binaria. È importante notare che, analizzando le curve di un asset in decisa crescita o in forte ribasso, ci sono sempre alcune piccole oscillazioni che possono comportare l’imprevedibilità di un’opzione a breve termine. Per questo motivo, le opzioni binarie a 60 secondi possono risultare efficaci soprattutto in fasi di grande volatilità, caratterizzate da trend estremamente marcati.

Confronto di broker di opzioni binarie

Il primo passo per chi desidera guadagnare con le opzioni binarie è scegliere una piattaforma di trading online. Queste piattaforme sono offerte dagli intermediari finanziari per consentire agli utenti di investire il proprio denaro, puntando sugli andamenti di mercato di specifici asset (valute, commodity, titoli).

Ovviamente, la prima trappola da evitare, quando si tratta di soldi, sono le truffe e, in generale, tutte le piattaforme poco comprensibili, che possono dar adito a legittimi dubbi. Molto meglio, quindi, rivolgersi a broker ben conosciuti, soggetti al controllo della Consob in Italia. Sul sito di quest’ultima, infatti, si possono reperire informazioni sui siti autorizzati a operare, sulla loro struttura societaria e sulle autorizzazioni nazionali e internazionali di cui dispongono.

Consob

Non sempre, infatti, il nome della piattaforma corrisponde a quello della società che lo gestisce. Questa informazione si può reperire sulla homepage di tutti i broker ufficiali affidabili, nonché sul sito della Consob. Molte di queste società sono iscritte alla CySec, che è l’organismo di controllo con sede a Cipro (che, ricordiamo, fa parte dell’Unione Europea): i motivi sono essenzialmente di ordine burocratico e fiscale. Tale iscrizione, comunque, ci assicura che queste aziende rispettino i criteri fissati dall’UE per le attività di intermediazione finanziaria. Tuttavia, per garantire la sicurezza dei depositi, molti broker depositano i fondi dei clienti presso istituiti di credito ubicati in paesi europei con economie solide (Germania, Svizzera, ecc.), per evitare situazioni spiacevoli legate al rischio paese.

Limitato quindi il campo agli intermediari affidabili di trading online, il passo successivo è capire quali sono i criteri indispensabili per selezionare una piattaforma sicura e trasparente, che ti offra la reale opportunità di far rendere il tuo denaro.

Due parametri importanti per il confronto dei broker di opzioni binarie: deposito minimo e trade minimo

Una caratteristica del trading online (o del Binary Option Robot) sono i potenziali profitti molto elevati, senza costi di commissione o altro. Non bisogna però dimenticare che, d’altra, parte, questa attività non prevede alcuna garanzia di tutela del capitale investito. Date le grandi opportunità e i grandi rischi che caratterizzo il trading di opzioni binarie, non si può prescindere dall’impiego di un piano di trading personale. Il deposito minimo e il trade minimo della piattaforma sono parametri fondamentali del proprio piano di trading, che definiscono il modo in cui si potrà gestire e utilizzare il capitale iniziale, evitando che possa volatilizzarsi in breve tempo.

Se il rovescio della medaglia è il rischio, sempre esistente, di poter perdere gran parte (o persino la totalità) del capitale investito, esso può essere largamente compensato dalla realizzazione di profitti potenzialmente molto elevati, in alcuni casi fino al 500% (un valore di rendimento impensabile per qualsiasi altro tipo di investimento). In termini spiccioli, supponendo di investire 100 euro, se da un lato si possono guadagnare fino a 500 euro, il rischio è limitato al solo capitale iniziale, cioè 100 euro.

24option

Supponendo quindi il caso di un trader alle prime armi, che desidera rischiare un capitale modesto, ad esempio investendo solo 200 euro, cercheremo un broker che ci permetta un deposito minimo pari a questa somma. L’altro elemento, dato che vincere sempre è impossibile, bisogna prevedere un trade minimo (cioè una somma investita su una singola operazione) che ci permetta, in caso di un inizio negativo, di ammortizzare le perdite e proseguire quindi nell’attività fino a conseguire reali guadagni. In cifre, questo significa controllare che la piattaforma prescelta consenta di investire trade minimi pari al 5% del capitale investito iniziale (cioè il primo deposito sul conto che abbiamo creato sulla piattaforma) che, nel nostro caso, corrisponde a soli 10 euro. In questo modo il rischio a cui si è esposti è limitato a cifre accettabili e potrà darci modo di sopportare un’eventuale serie di trade sfavorevoli, un’eventualità che soprattutto i trader principianti devono tenere presente.

Tra i siti di opzioni binarie più noti, che ti suggeriamo di visitare per farti un’idea, ci sono ad esempio:

  • 24option: una piattaforma affermata che, pur prevedendo un deposito minimo di 250€, offre la possibilità di singoli trade da un minimo di 5 euro su opzioni binarie veloci (a 60 secondi), che permettono di guadagnare fino all’85% del capitale nel giro di un minuto. Il sito, inoltre, offre ampie risorse e servizi per guidare gli utenti nella conoscenza dei mercati e dell’attività di trading.
  • OptionWeb: anch’esso molto noto, richiede un deposito minimo di soli 200€, consentendo anch’esso singoli trade su opzioni binarie a 60 secondi del valore minimo di 5€. Il bonus di benvenuto del 100% del capitale iniziale costituisce un’altra interessante opportunità per ampliare le possibilità di gestione del proprio piano di trading.